Blogs Lalibre.be
Lalibre.be | Créer un Blog | Envoyer ce Blog à un ami | Avertir le modérateur

22/03/2009

La question de Philippe Visseyrias de France 2

Philippe Visseyrias.jpgLe Vatican a mis en ligne la question posée par Philippe Visseyrias, journaliste de France 2, sur le Sida et les préservatifs au pape, suivie de sa réponse en italien. Il existe une traduction du passage litigieux ici. Il existe également la vidéo de cette réponse en ligne (ici). La recension française des propos du pape manque manifestement de rigueur. L'instrumentalisation politique qui en a été faite témoigne soit d'une grande mauvaise foi, soit d'une profonde bêtise - l'une n'excluant pas l'autre. Le fait que les insitutions offcielles soient les premières à s'y être prêtées n'est pas de nature à rassurer les salariés inquiets de leur avenir sur le sérieux de la conduite des affaires. Le traitement de l'information témoigne de la liberté de pensée et du respect de l'opinion.


L'enregistrement vidéo de la déclaration : http://www.dailymotion.com/video/x8pu8d_ce-qua-vraiment-d...

Transcription :

E ora, diamo di nuovo la parola ad una voce francese: è il nostro collega Philippe Visseyrias di France 2:

D.Santità, tra i molti mali che travagliano l’Africa, vi è anche e in particolare quello della diffusione dell’Aids. La posizione della Chiesa cattolica sul modo di lottare contro di esso viene spesso considerata non realistica e non efficace. Lei affronterà questo tema, durante il viaggio? Très Saint Père, Vous serait-il possible de répondre en français à cette question?

R. – Io direi il contrario: penso che la realtà più efficiente, più presente sul fronte della lotta contro l’Aids sia proprio la Chiesa cattolica, con i suoi movimenti, con le sue diverse realtà. Penso alla Comunità di Sant’Egidio che fa tanto, visibilmente e anche invisibilmente, per la lotta contro l’Aids, ai Camilliani, a tante altre cose, a tutte le Suore che sono a disposizione dei malati … Direi che non si può superare questo problema dell’Aids solo con soldi e con slogan pubblicitari. Se non c’è l’anima, se gli africani non aiutano (impegnando la responsabilità personale), non si può superarlo con la distribuzione di preservativi: al contrario, aumentano il problema. La soluzione può essere solo duplice: la prima, una umanizzazione della sessualità, cioè un rinnovo spirituale e umano che porti con sé un nuovo modo di comportarsi l’uno con l’altro; la seconda, una vera amicizia anche e soprattutto per le persone sofferenti, la disponibilità, anche con sacrifici, con rinunce personali, ad essere con i sofferenti. E questi sono i fattori che aiutano e che portano visibili progressi. Perciò, direi questa nostra duplice forza di rinnovare l’uomo interiormente, di dare forza spirituale e umana per un comportamento giusto nei confronti del proprio corpo e di quello dell’altro, e questa capacità di soffrire con i sofferenti, di rimanere presente nelle situazioni di prova. Mi sembra che questa sia la giusta risposta, e la Chiesa fa questo e così offre un contributo grandissimo ed importante. Ringraziamo tutti coloro che lo fanno.

Source : Site internet officiel du Saint Siège

Les commentaires sont fermés.